sabato 31 maggio 2008

DISCARICA A CHIAIANO: BERLUSCONI SI GIOCA LA FACCIA

Alle lungaggini relative alla scelta di Chiaiano come mega discarica cittadina, si sono aggiunte le inchieste dei PM napoletani che stanno alzando un polverone su presunta responsabilita' degli alti dirigenti commissariali, circa le loro scelte in merito allo smaltimento di rifiuti pericolosi, smaltimento non avvenuto in maniera per così dire consona.
Ci sono stati degli arresti che hanno riguardato sia stretti collaboratori dello stesso Bertolaso che alti funzionari della Fibe, societa' che gestisce l'attivita' dei CDR Campani, in cui venivano lavorati e smaltiti i rifiuti senza nessun tipo di lavorazione, producendo milioni di eco-balle che non altro erano che rifiuti tal quali chiusi nella plastica.
Il Governo ha deciso di creare una procura ad hoc in materia di rifiuti per impedire che il lavoro di quella ordinaria possa in qualche modo rallentare ulteriolmente l'attivita' di recupero della normalita' nell'ingarbugliata gestione dell'emergenza, che ormai si protrae da oltre 14 anni.
Cio' da un lato contribuira' a non determinare ulteriori lungaggini decisionali in materia ma dall'altro, determinera' ulteriori sospetti per la salute dei cittadini, circa il corretto smaltimento dei rifiuti stessi.
Napoli e la Campania sono al collasso e si trovano dinanzi ad un bivio. O lasciare ulteriolmente migliaia di tonnellate di spazzatura per strada con tutte le conseguenze per la salute e l'immagine del nostro territorio o accellerare l'avvio dell'individuazione di nuove discariche in modo repentino e senza tentennamenti, anche a costo di non rispettare a pieno tutte le procedure del caso.
In altri periodi, altre zone della Campania hanno pagato con il loro sacrificio le scelte non proprio oculate dei responsabili commissariali.
Se non si aprira' Chiaiano, si determinera' un effetto domino di avversione nei confronti delle scelte di Governo, anche in merito alle altre zone individuate nel progetto di recupero della normalita'.
A Chiaiano, Berlusconi si gioca la faccia e in parte, l'inizio dell'operato del suo Governo.

1 commento:

"Anna" ha detto...

Non so cosa succederà adesso che arriverà il periodo caldo.
Priva andavamo meglio perchè c'era il freddo, ma adesso, come nei giorni scorsi, il caldo renderà le cose critiche, molto critiche.
immagino cosa succederà