mercoledì 22 aprile 2009

42 PRIMAVERE...

... e non sentirle... per fortuna, nella mente e nel corpo mi sento giovanissimo.
Oggi e' il mio compleanno. Per ognuno di noi, il giorno in cui si compiono gli anni, e' un momento di festa ma anche di riflessione. Interiormente, si fanno brevi resoconti sulla propria esistenza, che nel mio caso ha presentato periodi luminosissimi ma anche "giornate grige e piovose".
Quest'anno per me e' stato un giorno normale, in un periodo per me abbastanza delicato.
Mia madre e' ricoverata da oltre 40 giorni in ospedale. Quattro anni or sono fu colpita da un tumore. La malattia pare si sia ripresentata, dico pare, poiche' non ci sono giudizi ancora definitivi sul suo caso. Sta di fatto che ogni giorno mi divido tra l'ospedale che dista pochi minuti dal mio appartamento di Napoli e l'agriturismo che invece e' situato a 30 km dalla citta'.
La mattina vado in azienda, alle 14.00 sono da mia madre, per poi tornare in azienda per le 17.00. Anche oggi e' stata cosi'.
Il tutto e' avvenuto nel mese di marzo, periodo in cui tra l'altro, in azienda ci sono stati anche lavori di ampliamento della zona esterna. Dovevo seguire i muratori, le nuove consegne, lavorazioni in campagna, la mia clientela e i preparativi per il ponte di Pasqua che di solito richiedono molta premura.
L'azienda oggi e' piu' bella. Ho realizzato altri investimenti - gli ennesimi - in un periodo non certo roseo. Questo denota la mia determinazione, il mio non voler demordere, la grinta che mi distingue e il credere fermamente nel mio lavoro. Ho il sostegno dei miei clienti - andare anche su facebook mi sta dando una grossa mano - e soprattutto la vicinanza morale di tante persone che mi vogliono bene.
Oggi come regalo mi sono concesso un giro in moto che non facevo da tempo. Sono uscito con la mia Ducati quando era gia' tardi. La serata era fresca, minacciava pioggia. Nel cielo plumbeo si intravedevano ancora fasci di luce, di un tramonto che pero' non e' riuscito a baciare la citta'. Napoli era comunque spettacolare e dalla mia moto pensavo come sia un vero peccato che non riesca ad avere la ribalta che le compete come vera capitale del Mediterraneo.
Alla fine del mio giro, e' iniziato anche a piovere. Ad essere piovosa, meterologicamente, e' stata anche questa giornata. Tornato a casa, ho spento le candeline su di una torta di mele con i miei bimbi e brindato in modo sobrio con mia moglie. Prezioso il suo ruolo nei rapporti con i medici dell'ospedale, data la conoscenza del settore per il lavoro da lei svolto - e' citopatologa in uno studio di ginecologia e organizzatrice di congressi medici.
Se si e' circondati da persone forti, si intravede sempre il sereno.



4 commenti:

z3ruel ha detto...

Ofiga! Ho visto solo ora che era il tuo compleanno! Sono in ritardo di 46 minuti!!! Mannaggia, mannaggia! Auguri ;-)

Blogger ha detto...

felicitazioni per i tuoi "ben ben" portati 42 anni.
A presto rivederci

Anna

Nessie ha detto...

Buon Compleanno Angelo! e buone...primavere.

Jane Doe ha detto...

Buon compleanno con molto ritardo, è di dovere perché anche io compio gli anni lo stesso giorno, non ho festeggiato, da anni non festeggio più ormai le mie primavere sono molte più delle tue 51, anche se nello spirito mi sento ancora giovane ....
Un augurio speciale visto che siamo nati in bella compagnia con La Montalcini e Montanelli.
Comunque auguri.