martedì 29 dicembre 2009

NEGLI OCCHI DEI NAPOLETANI IL SOLITO FUMO "ARTISTICO"

Si avvicina la fine dell'anno. A tenere banco in citta' e' il flop per l'installazione delle mongolfiere artistiche in Piazza del Plebiscito, da parte dell'artista tedesco Carsten Nicolai, chiamato per l'occasione in citta', dal direttore del museo Madre, Eduardo Cicelyn.
Le mongolfiere dopo pochi giorni sono state smontate per motivi di sicurezza, anche se a detta della casa prodruttrice, la Airstar, i palloni avevano resistito in altre circostanze, a sollecitazioni ambientali estreme.
Per gli amministratori locali, il fallimento dell'operazione e' da attribuire soltanto al vandalismo dei soliti dementi che potevano attentare all'opera, aggredendola. Ma i politici di questa citta', non erano a conoscenza dell' "esuberanza" di alcuni dei loro concittadini? Eppure, anche per altre discutibili rappresentazioni di arte post-moderna, come la "Montagna di sale" di Mimmo Palladino o i "Teschi" di Rebecca Horn, le opere vennero ampiamente vandalizzate, mettendo in discussione la stessa valenza di portare l'arte nelle piazze in questa citta', considerando anche i notevoli costi che questi allestimenti, hanno sempre richiesto - si parla per l'ultima rappresentazione di circa 500.000 euro, cifra improponibile se si considera l'attuale crisi economica globale e specifica della citta'.
I palloni a detta degli organizzatori, saranno sostituiti da grosse bocche di fumo, dei vulcani di luce che simboleggeranno l'attivita' eruttiva del Vesuvio, simbolo inconfondibile di questa citta'.
Ritengo che il fumo che partira' da questi giganteschi cilindri, una sorta di grossi recipienti per caldarroste, rappresentera' appieno, il fumo che i politici locali per anni ci hanno gettato negli occhi, narcotizzandoci, annunciando al mondo intero un avvenuto rinascimento - teorema Bassoliniano - che a alla fine si e' rivelato un pesante flop, ben piu' grave rispetto all'eccentricita' episodica, forse scellerata, di semplici e leggiadre mongolfiere.


3 commenti:

Archimede..Pitagorico ha detto...

è un peccato questo flop delle mongolfiere...

LeMilleBolleBlu ha detto...

Peccato. Peccato che a un piccolo movimento non corrisponda una spinta della collettività in questa città. L'occasione dell'installazione a Piazza del Plebiscito a mio parere è importante. ogni anno una delle piazze più belle ospita l'arte contemporanea da 15 anni. Si fanno tante cose inutili in questa città, non penso che l'occasione natalizia sia fra queste.

anna de prisco ha detto...

caro angelo, trascorro fine anno a formia.
l'hotel dove mi trovo affaccia anche sul mare e perdere lo sguardo verso l'orizzonte mi proiettagià versoil nuovo anno.
insieme alla mia famiglia auguro a te e ai tuoi cari un felice e prospero 2010.

anna