lunedì 22 aprile 2013

NAPOLITANO PER TIRARE A CAMPARE

Napolitano per tirare a campare.
Questo e' lo scenario desolante della politica nazionale, un coacervo di complottisti mestieranti che trovatisi dinanzi al precepizio, hanno emanato un urlo di disperato aiuto al loro Presidente uscente, pur di non perdere i loro atavici privilegi.
Cosa succedera' adesso? Davvero questi ignobili, riusciranno in tempi brevi, a riformare il Paese, dando ad esso una nuova struttura politco-istituzionale?
Lo stato della vecchia politica era quello di una profonda ed irreversibile disperazione. I suoi protagonisti erano arrivati al capolinea, senza idee, senza programmi, senza un qualsiasi progetto di rinnovamento interno, divisi in tante anime all'interno dei loro schieramenti o al massimo resi silenti dai loro vertici autoritari.
Per anni hanno perso tempo, anteponendo le loro beghe interne ed il loro costruito antagonismo propagandistico, all'interesse del Paese e dei cittadini.
E adesso, tutti insieme, tenedosi per mano e chiudendo per un attimo gli occhi, dinanzi alla tragedia che li stavo sommergendo, hanno invocato l'appoggio e la misericordia del Presidente della Repubblica uscente, per evitare una vera e propria ecatombe.
Penso che questo ennesimo tentativo, per mantenere a galla questa barca che fa acqua da tutte le parti, rappresentata dalla vecchia nomenclatura partitica ed i suoi massimi interpreti, non possa avere un futuro roseo.
Trattasi soltanto di un ultimo tentativo di mantenere in vita un paziente inerme, un malato in coma profondo.
Con Napolitano, chiaramente, qualsiasi ipotesi di voto viene rimandata. Si assistera' ad un mega-inciucio di Palazzo, dove ogni protagonista, nel mantenimento dei propri privilegi, fara' finta di lavorare per il Paese, nell'ottica di uno sfacciato "volemoce bene", dove gli  storici nemici di Berlusconi accettaranno i suoi dictat e dove il Cavaliere dialoghera' con quelli che fino a poche settimane or sono, erano considerati dei pericolosi comunisti da combattere ed eliminare.
Non sara' stato un golpe, ma sicuramente e' stato un vergognoso accordo di potere, dove a guadagnarci al momento, sono solo i vecchi partiti, i veri artefici dello sfascio del Paese.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

http://fotografiearte.blogspot.it/

Abbigliamento Bambini ha detto...

Chissà..non riesco proprio a capirle certe cose...