sabato 4 agosto 2012

FUORI DAL TUNNEL, BINARIO MORTO.

Monti va in giro ad infondere sicurezza per il nostro Paese. Draghi a sua volta, afferma che l'Italia sta facendo il suo dovere con serieta'. Siete sicuri che il peggio sia passato? La luce che il nostro Presidente del Consiglio, dice di intravedere in fondo al tunnel, non vorrei fosse quella riflessa da un lampeggiante che indica l'avvicinarsi di un binario morto.
Io non vado  a vedere cosa fanno le Borse. Ormai si e' capito che la finanza e' in mano ad astuti speculatori che possono fare il bello ed il cattivo tempo per l'economia di un paese (temo che ad agosto ci sara' un altro attacco). Io guardo al tessuto produttivo italiano, a quante aziende chiudono battenti, a quanto sia giunto il tasso di disoccupazione giovanile, a quanti giovani non cercano piu' un lavoro, a quanto sia arrivato il debito pubblico.
Il resto sono solo chiacchere, sermoni dialettici che servono a nascondere la cruda realta' che ci circonda. 
L'italia e' messa proprio male. Non c'e' piu' una spina dorsale economica e soprattutto politica che possa far auspicare un cambiamento, seppur minimo, nel breve periodo.
La destra e' definitivamente scomparsa. Fini ha distrutto un partito per sedersi su di una poltrona alla Camera, per poi rompere un'alleanza per motivi del tutto personali. Berlusconi ha buttato al vento 20 anni di propaganda mediatica (non certo concreti miglioramenti per il Paese) per una manifesta impossibilita' a gestire tutto cio' che ruotava intorno alla sua vita privata. Bossi ha messo a sua volta le mani nella marmellata, frantumando il sogno (meglio dire una irrazionalita' fantastica) della superiorita' padana. 
Dall'altra parte e' notte fonda. Contrasti, frantumazioni, ripetuti tentativi di varare alchemiche alleanze per veder salvi i prori privilegi di casta, caratterizzano un'area politica in spasmodica ricerca di un vero leader.
In questo vuoto di idee, uomini e programmi, quali potranno essere le possibilita' di portare il Paese al di fuori del guado?




4 commenti:

Carmine ha detto...

Altro che binario morto ! Quella luce in fondo al tunnel potrebbe essere un treno contromano ad alta velocitá !!
E su quel treno che ci distruggerá ci saranno sempre loro quelli che hanno raso al suolo il nostro paese e si stanno già preparando a ritornare alle prossime elezioni !! Sempre gli stessi nomi che continueranno a comprarsi voti da questi pezzenti mercenari di Italiani che continueranno vendersi per qualche piccolo favoretto !!!
A questo punto restiamo Italiani fino in fondo e facciamo come il classico degli Italiani " Schettino". ... Abbandoniamo la nave !!!!!!!

Angelo D'Amore ha detto...

Carmine, che piacere leggerti qua.
si, il fatto del treno contro mano fu una bella battuta che mi fece ridere su twitter ma che riflettendoci fa anche paura, perche' ha molto di vero.
su abbandonare la nave non mi trovi d'accordo. anche io e te in difficolta' dovremmo abbandonare cio' a cui crediamo e ne sono sicuro, non lo faremo mai.
io penso che sia giunta l'ora di voltar pagina. siccome non ci sara' mai ne' un golpe, ne' una rivoluzione in questo paese, io nel frattempo, sto iniziando a seguire chi da tutti e' considerato come l'antipolitica: grillo. se la politica ha fatto quel che ha fatto negli ultimi 50 anni, allora e' meglio votare contro il sistema.

pisolo973 ha detto...

Io come titolo ci avrei visto meglio "Fuori dal tunnel, biMario morto"...
Non per augurare il peggior male al Premier...quello non lo si augura neanche al peggior nemico..
ma per il fatto che in questo tratto di tunnel sta "guidando" lui....
Cmq complimenti per il blog leggo sempre ma commento poco..
Complimenti per l' imparzialità e complimenti per aver avuto il coraggio di non scappare (come abbiamo fatto il molti) da una regione che offre poche possibilià, specialmente imprenditoriali!!...

Angelo D'Amore ha detto...

grazie per il commento pisolo.
piacere di averti conosciuto.
saluti,
angelo