lunedì 9 maggio 2016

NON DIMENTICATE NE' NASCONDETE LA "CARTA SPORCA"

Napoli e' una citta' meravigliosa. Tutto il mondo ce l'ammira.  E' facile immortalare immagini del golfo, del Vesuvio, di Posillipo, di tante belle chiese e monumenti.
Cio' che non trovo giusto o almeno fuorviante, e' che spesso queste immagini sono pubblicate da politici in carica o da cittadini che concorrono a diventare interpreti ed artefici della cosa pubblica nella nostra citta'.
E' come se la bellezza morfologica incantavole del luogo, fosse frutto del loro impegno, della loro capacita' o dei loro futuri programmi.
A me piacerebbe inquadrare e focalizzare l'attenzione sulle periferie, per vedere quanto lavoro c'e' ancora da fare in queste zone. Li c'e' gente che vive ai margini, ma che ha tanta dignita' ed umanita'. Antropologicamente queste persone, sono nate con un handicap sociale. L'ambiente loro circostante dalla nascita, ne influenzera' il destino. Loro pero', sono cittadini napoletani alla stessa maniera. Non e' giusto o comunque irriguardoso per chi gestisce la cosa pubblica, dimenticarsi di queste persone.
Spesso a mo di spot, si ripete che l'Italia si riprendera' quando il sud iniziera' ad essere considerato volano di sviluppo. Alla stessa maniera, se a Napoli si continuera' a far vedere soltanto il "salotto buono", spesso tirato a lucido in occasione di qualche illustre ospite, ma si considerera' piu' opportuno non far vedere la "polvere" delle altre stanze...questa citta' rimarra' per sempre, nella sua interezza ai margini, perche' sara' troppo facile per chi vive in altri luoghi del Paese e magari gestisce l'informazione, far vedere solo quella "polvere", volutamente ed imperdonabilmente nascosta.

" Napoli non e' solo na carta sporca. Certo. Ma non dimenticatevi di raccoglierla e di insegnare alla gente, con l'esempio, l'impegno e la rettitudine, di non gettarne altre a terra.... "

2 commenti:

Box ha detto...

Sono d'accordo

free skipper ha detto...

Pubblichiamo volentieri il tuo post su www.freeskipper.it.